LEGNASTORE

Pietro Pisani

Login






Pietro Pisani a Rende, CS, IT su Houzz

Bancale Faggio da 120x80x100 - Taglio 38cm Bancale Faggio da 120x80x100 - Taglio 38cm
€ 99,00



Bancale Ontano da 120x80x100 - Taglio 38cm Bancale Ontano da 120x80x100 - Taglio 38cm
€ 88,00



BRICCHETTI DI LEGNO BRICCHETTI DI LEGNO
€ 4,00



Bancale Ontano da 120x80x100 - Taglio 45cm Bancale Ontano da 120x80x100 - Taglio 45cm
€ 99,00



CANADIAN WOOD PELLET CANADIAN WOOD PELLET
€ 4,40



Bancale Quercia da 120x80x100 - Taglio 38cm Bancale Quercia da 120x80x100 - Taglio 38cm
€ 110,00



pellet spazzacamino pellet spazzacamino
€ 6,60



Bancale Quercia da 120x80x100 - Taglio 38cm Bancale Quercia da 120x80x100 - Taglio 38cm
€ 110,00



Warning
  • EU e-Privacy Directive

    This website uses cookies to manage authentication, navigation, and other functions. By using our website, you agree that we can place these types of cookies on your device.

    View e-Privacy Directive Documents

Le caratteristiche della legna

Uno degli elementi più preziosi offerti dalla natura all'umanità è il legno. Utilizzato sin dalla lontana era preistorica è stato adoperato dall'uomo sia per riscaldarsi che nella costruzione di oggetti e vari utensili. L'avanzamento della tecnologia ha permesso l'uomo di utilizzare il legno anche nell'edilizia, Legnamenell'industria navale e nella produzione industriale; a tal proposito un esempio calzante lo è la carta ottenuta dalla cellulosa. Cellulosa e lignite sono i componenti principali che compongono la legna, ma vi troviamo anche altre sostanze come acqua e resina, quest'ultima molto presente negli abeti e nei pini. Bisogna prestare attenzione quando si adopera la legna per il riscaldamento; vi sono alcune caratteristiche della legna da non trascurare che devono soddisfare alcuni requisiti molto importanti come ad esempio la corretta stagionatura o l'essiccazione; è importante che la legna abbia il giusto grado di umidità che deve essere intorno al 10-15%; in virtù di ciò diventa fondamentale il periodo dell'anno in cui deve avvenire il taglio che normalmente è quello invernale.
Per ottenere un combustibile dall'ottima resa e poco inquinante è essenziale avere una corretta stagionatura. Per la giusta conservazione servono luoghi riparati e ben areati; per far si che non si abbiano problemi ad inserirla nei focolari, deve essere conservata già tagliata in pezzi opportunamente adeguati. A tal proposito il dimensionamento del taglio è una caratteristica importante e dipende dalla fase di combustione in cui ci troviamo, dal tipo di focolare (caldaia, stufa, caminetto) e dalla convenienza economica (i pezzi grandi sono più economici, mentre i piccoli generano più spreco e richiedono più tempo per la lavorazione).
Si distinguono due tipi di legna: legna dolce e legna dura; la distinzione è data dal peso in kg di un metro cubo di materiale. Quella dolce il cui peso è di circa 300 - 350 kg/m3 corrisponde all'abete, il pino, il pioppo, l'otano, il castagno, il salice mentre quella dura il cui peso è di circa 350 - 400 kg/m3 corrisponde all'olmo, alla quercia, al leccio, al faggio e al frassino.
Le proprietà della legna dolce sono: si accende facilmente, si consuma in fretta e sviluppa una fiamma lunga, si usa nei forni che richiedono un lungo giro di fiamma. Le proprietà della legna dura sono: è più compatta, la combustione è più lenta con fiamme corte, dura di più, è più adatta al riscaldamento domestico.
Per il riscaldamento, la legna da ardere presenta proprietà diverse e ciò dipende dalla varietà di pianta dalla quale è ricavata. I legni sono diversi fra di loro anche in base al tempo di essiccazione ed il potere calorifico che variano da pianta a pianta.
Il fattore che determina il potere calorifico è dato dal suo tasso di umidità e della sua densità. Legnami di ottima qualià sono la quercia, il frassino, il faggio, l'acero, gli alberi da frutto meno il ciliegio. Di qualità discreta sono invece il castagno, la betulla, l'ontano. Di qualità accettabile sono il tiglio il pioppo ed il salice.
Generalmente si evitano i legni resinosi. Il potere calorifico dei differenti tipi di legna dipende molto dalla loro umidità e di conseguenza la potenza delle caldaie o delle stufe è direttamente influenzata dal tipo di legna impiegato, in media una legna ben stagionata ha un potere calorifico di 3200 kcal/kg.

Potere calorifico della legna in funzione della sua umidità.

(Fonte: catalogo Unical)

% di umidità Potere calorifico kcal/kg
15%
20%
25%
30%
35%
40%
3490
3250
3010
2780
2450
2300